Loading...
14ott

Facebook: sfida aperta ad eBay

Facebook Marketplace, il servizio di casa Zuckerberg che mette in contatto venditori e acquirenti, ha subito un radicale aggiornamento e un re-launch meno di due settimane fa.

Al momento, il nuovo Marketplace è disponibile solo per la versione mobile in USA, Regno Unito, Australia e Nuova Zelanda: gradualmente verrà poi esteso alle restanti nazioni. Da sottolineare come, il solo annuncio del rilascio del nuovo Facebook Marketplace, abbia causato un calo del 3% nel pre-listino della casa d’aste eBay. Segnale che non è certo attribuibile a un puro caso.

Sebbene la partenza non sia stata delle migliori, le novità introdotte con questo restyling sono davvero importanti: la piattaforma prevede ora un supporto diretto e strutturato per le transazioni tra utenti inserzionisti e utenti acquirenti, senza prevedere commissioni sui pagamenti (ma, dall’altro lato, senza offrire alcuna protezione sugli acquisti) né la possibilità di lasciare recensioni come eBay e Amazon.

Mary Ku, Director of Product Management, spiega che “oltre 450 milioni di utenti visitano ogni mese i gruppi sul social network dedicati alla compravendita” quindi la nuova release di Marketplace ha lo scopo di facilitare queste necessità specifiche, permettendo a chi compra di filtrare le inserzioni per categorie, prezzi e distanza geografica dei venditori.

Chi propone oggetti in vendita invece, dovrà solamente inserire (almeno) una foto, prezzo, descrizione e la propria posizione: dopodiché, basterà attendere i contatti e le proposte di acquisto.

L’icona del nuovo servizio sarà posizionata al centro della riga in basso nell’app mobile (occupando la posizione ora dedicata a Messenger che, invece, si sposterà in alto a sinistra) in modo che sia velocemente individuabile e raggiungibile da tutti gli utenti abilitati a usufruire del servizio (maggiorenni e residenti, appunto, nei Paesi in cui il servizio è disponibile).

Inizialmente, la dashboard di Marketplace verrà popolata da annunci selezionate secondo gli interessi dell’utente, i gruppi che ha visitato, le pagine a cui ha lasciato il ‘like’. Dopo le prime consultazioni, invece, verranno proposte inserzioni sulla base degli articoli visualizzati e gli acquisti effettuati in precedenza.

Aspettiamo con impazienza il rilascio di questo nuovo canale dedicato all’online business… nel frattempo continuiamo a ottimizzare la redditività dei canali già esistenti.

Scopri come potenziare i tuoi canali di business online:
studieremo assieme le strategie più adatte. Contattaci!

22giu

Facebook: cosa è cambiato negli ultimi mesi?

Il social network più famoso della storia dimostra di essere sempre in continua evoluzione: tante sono le novità che negli ultimi mesi sono state messe a disposizione degli utenti e altrettante sono quelle ancora in fase di sperimentazione che potrebbero cambiare per sempre la nostra user experience.

Proviamo a vedere insieme cosa Facebook ha in serbo per noi!

I CANVAS

Sono un nuovo formato introdotto da Fb per la pubblicazione di post e inserzioni pubblicitarie. L’utente crede di cliccare su un link che lo porterà fuori da Facebook, con anteprima e didascalia, e invece il post si apre a pieno schermo, permettendo una navigazione paragonabile a quella di un sito. Il vantaggio per l’utente è la possibilità di navigare tra foto, video e contenuti in maniera molto più rapida, in quanto il caricamento dei canvas è veloce e la navigazione risulta essere più coinvolgente.

Il Canvas può avere differenti formati e contenere:

  • Un’intestazione, che rimane fissa sulla parte superiore;
  • Un blocco di testo di 500 caratteri;
  • Il pulsante con il link al proprio sito web;
  • I prodotti (max 40) collegati al catalogo configurato precedentemente nella pagina FB;
  • Uno o più video (visualizzati sempre in formato verticale);
  • Le foto, che sono il vero e proprio punto di forza, in quanto possono essere visualizzate con la classica modalità statica oppure con il “tocca per espandere”, che adatta l’immagine allo schermo e con le dita si può ingrandire o rimpicciolire, o con “l’inclina per la visualizzazione panoramica”, che adatta l’immagine allo schermo e permette di vedere quelle parti che vanno oltre la larghezza dello schermo ruotando il cellulare verso destra e sinistra.

Sicuramente i Canvas rappresentano uno strumento in più in mano all’azienda per raccontarsi in modi sempre diversi e più accattivanti.

DIRETTE STREAMING

Facebook ha emulato Periscope e da qualche mese permette di realizzare dirette streaming sulla propria piattaforma semplicemente cliccando sull’apposito tasto di avvio streaming. Questo perché ormai il futuro dei social sembra essere la condivisione dell’esperienza e non c’è modo migliore per farlo che far vivere i momenti degli utenti in maniera live.

All’opportunità di usufruire di questo sistema di trasmissione, inoltre, Facebook ha associato anche la possibilità di vedere attraverso una mappa interattiva (disponibile nella sezione Applicazioni) tutti i video trasmessi in diretta in tutto il mondo in un determinato momento.

INSTANT ARTICLES

Disponibili su Facebook da aprile, gli instant articles si rivelano un alleato insostituibile di riviste e blog che condividono i propri contenuti su questo social network in un’epoca in cui ormai la consultazione avviene soprattutto da mobile.

Questa feature consiste essenzialmente nella possibilità di leggere contenuti di tipo editoriale restando dentro l’app di Facebook, senza quindi doverne uscire e aspettare i tempi di caricamento del browser. Una volta aperto l’instant article, sarà possibile mettere mi piace e commentare le foto contenute all’interno. Ovviamente sono previste le opzioni di condivisione, il tutto senza mai dover uscire dal social network.

FOTO E VIDEO A 360 GRADI

Facebook ha annunciato la possibilità di vedere foto e video a 360 gradi sulla sua piattaforma, caricandoli direttamente da pc e da smartphone. Questo nuovo tipo di foto saranno facilmente identificabili sul diario, in quanto avranno un’apposita icona sulla destra e per esplorarle sarà sufficiente muoversi con il cursore del mouse o con il dito nelle varie direzioni.

Ovviamente anche la loro realizzazione non è complessa, in quanto è sufficiente comprare delle telecamerine da agganciare direttamente allo smartphone (ce ne sono alcune intorno ai 30€) e il gioco è fatto!

Questo sicuramente è il futuro della fotografia e le aziende dovrebbero tenerne conto per creare contenuti che aumentino l’interazione con i propri clienti.

FUNZIONE VETRINA

La vera e propria novità ancora in via di sperimentazione è questa: mentre ora per vendere su Fb è necessario servirsi di tab esterne, presto sarà disponibile una funzione integrata che consentirà agli utenti di fare acquisti direttamente dalla pagina fan, senza essere dirottati su siti esterni.

Creare la vetrina sarà semplicissimo, in quanto sarà sufficiente cliccare su Aggiungi Vetrina ed aggiungere i prodotti da vendere. Per ogni ordine andato a buon fine, Facebook riceverà un 2,9% del prezzo dell’articolo a cui si dovranno però aggiungere 30 centesimi. Per il servizio di pagamento, invece, Facebook si appoggerà a Stripe.

Chiamaci
059 3167415
 Precedente  Tutti i progetti Successivo