Loading...
22set

Moda & accessori: le funzionalità indispensabili per lo shopping online

Accessibilità da smartphone, percorso d’acquisto semplice e fluido, schede prodotto complete: che questi siano i requisiti fondamentali per un negozio online non è più un segreto. Ma quando parliamo di moda, sono tanti gli accorgimenti e le buone prassi da integrare nel proprio e-commerce per offrire un’esperienza d’acquisto unica ed efficace.

CLIENTI SODDISFATTI = MENO RESI

Design web responsive

Nel settore della moda il 45% – 60% dei clienti usa un dispositivo mobile, sia per una consultazione preliminare prima di andare in negozio, sia per effettuare direttamente un acquisto. Fondamentale non essere impreparati e accogliere il potenziale cliente su qualsiasi device con la migliore interfaccia possibile.

Scorrimento infinito

I grandi brand di moda hanno adottato da tempo il cosiddetto “infinite scrolling”, una modalità di caricamento dei prodotti che evita di cambiare sempre pagina per vedere tutti gli articoli presenti in una certa categoria. Ideale per ridurre i clic e facilitare la navigazione, mantenendo il focus sui prodotti.

Filtri, livelli e brand

In un e-commerce con numerosi prodotti disponibili gli utenti non possono fare a meno dei filtri (tipo di prodotto, taglia, colore, ecc.), che permettono di visualizzare solo i prodotti corrispondenti alla ricerca effettuata. 
Gli e-commerce multibrand possono proporre anche una navigazione per marchio, al fine di orientare gli utenti verso i prodotti desiderati e ottimizzare navigazione e conversioni.

Guida alle taglie

Uno strumento utilizzato dal 90% dei negozi on-line. Che tu venda vestiti, intimo, gioielli o cinture, metti a disposizione dei tuoi clienti una guida alle taglie per aiutarli a scegliere l’articolo giusto e ridurre al minimo il rischio di resi.

Composizione dei prodotti

Non esitare a mostrare chiaramente la composizione dei tuoi prodotti (necessaria anche per informare l’utente che soffra di eventuali allergie), i materiali utilizzati e le indicazioni per il lavaggio dei tessuti. Ricorda: più le tue schede prodotto sono dettagliate, meno resi avrai, e, soprattutto, una scheda completa ottimizza l’indicizzazione naturale.

Immagini

Ogni cliente desidera vedere, toccare e provare prima di acquistare. Nell’e-commerce, la vista sostituisce il tatto. È quindi indispensabile proporre: immagini di qualità (almeno due per prodotto), degli zoom per vedere meglio la materia e il colore dei prodotti.
Oltre ai classici still life, prendi in considerazione il fatto di mostrare i tuoi capi o accessori indossati: in tal modo i clienti possono avere una migliore anteprima del prodotto ed essere incentivati all’acquisto.

Label ed etichette per mettere in risalto i prodotti

“Best Seller”, “Preferito”, “In sconto”, “Spedizione premium”: le etichette personalizzabili ti aiutano a catturare l’attenzione dei visitatori a partire dalla home page del tuo e-shop.
 Queste label ti permettono sia di rassicurare il clienti sui materiali con cui il prodotto è fatto (“100% cotone”, “oro massiccio”…), sia di offrire informazioni “flash” su moltissime caratteristiche dei tuoi prodotti e della tua offerta commerciale.

Lookbook

Non limitarti a vendere, ma sii di ispirazione per i tuoi clienti, dando loro un panorama complessivo degli abbinamenti possibili.
 Il lookbook ti permette di fare leva sull’aspetto più emozionale dell’acquisto e di aumentare il carrello medio, in quanto spinge il cliente a scegliere più articoli al posto di un solo capo.

[Prestashop]

16giu

Come scrivere una scheda prodotto che funziona

Decidere di aprire un ecommerce è per un’azienda una scelta molto importante e strategicamente indovinata, poiché ormai gli acquisti attraverso i canali elettronici sono in costante crescita. Rimanerne fuori comporterebbe il rischio di perdere significative quote di mercato.

Una volta intrapresa questa strada, però, bisogna cercare di far fruttare al massimo il proprio investimento e questo comporta un impegno nella gestione del sito, con l’obiettivo di promuoverlo, aumentando così il suo popolamento. Ma come si fa? Sembrerà banale, ma un ruolo molto importante in questo processo lo gioca la scelta dei prodotti da vendere e il modo in cui vengono presentati all’utente.

PERCHE’ SCRIVERE LA DESCRIZIONE DEI PRODOTTI

A primo impatto può sembrare un’attività noiosa e di scarsa utilità, in quanto si presume che l’utente già conosca il bene che sta cercando e le sue caratteristiche, ma non è sempre così. E’ vero che oggi i clienti sono sempre più informati, ma lo è anche il fatto che spesso cercano sul web prodotti che non possono “toccare con mano” e quindi hanno bisogno di tutte quelle informazioni che gli permettano di sopperire a questa mancanza.

In particolare, una buona descrizione del prodotto (che comprende i testi, ma anche le immagini e tutte le informazioni ritenute rilevanti) comporta due vantaggi:

  • Aiuta ad aumentare le vendite.

Oltre a permettere all’utente di trovarti più facilmente, un descrizione approfondita lo tranquillizza, facendolo sentire più sicuro sulla qualità del prodotto in oggetto, tanto da spingerlo a completare il processo d’acquisto. Descrizioni poco accurate, infatti, rendono l’utente insoddisfatto e aumentano il rischio di recensioni negative e/o tassi elevati di reso dei prodotti.

  • Permette di aumentare la quota di mercato.

Avere delle pagine di prodotto ben redatte contribuisce ad accrescere la tua presenza digitale e, di conseguenza, le tue vendite. Descrizioni efficaci attirano maggiormente l’attenzione dell’utente, generando più probabilità di vendite e più feedback positivi (che aiutano ad aumentare il ranking del sito). Questo ultimo fattore darà una maggiore visibilità al tuo e-commerce, facendogli guadagnare una quota di mercato maggiore e più conversioni.

DARE INFORMAZIONI

Visto che il cliente del nostro e-commerce non potrà toccare con mano il prodotto prima dell’acquisto, è nostro dovere dargli tutte le informazioni necessarie, illustrandone nel dettaglio caratteristiche e punti di forza: l’obiettivo è quello di coinvolgerlo e convincerlo che il nostro prodotto è quello più adatto per lui.

Nel redigere la descrizione dobbiamo metterci nei panni del cliente e capire quali domande potrebbe porsi al momento di voler acquistare il nostro bene. Dovremmo chiederci quindi:

  • Di quale oggetto si tratta e di cosa è fatto?
  • Che dimensioni ha?
  • Quali sono le sue caratteristiche principali o i suoi segni particolari?
  • Ha una storia degna di essere raccontata?
  • Qual è il metodo di pagamento offerto?
  • Le spese di spedizioni sono comprese o no?

Queste sono solo alcune delle domande che sicuramente un qualsiasi utente medio si porrà al momento di scegliere il prodotto da acquistare, quindi sarà utile per l’azienda anticipare i suoi dubbi in modo da tranquillizzarlo e dargli tutte le risposte di cui avrà bisogno.

Una descrizione efficace, inoltre, non solo predispone il cliente all’acquisto, ma riduce sensibilmente il rischio di reso e tutti i problemi che questo comporta.

RACCONTA UNA STORIA

Gli utenti di internet sono ormai bombardati ogni giorno da pubblicità ed offerte, quindi, per fare in modo che scelgano noi al posto di altri competitor, dobbiamo comunicare al cliente il valore in più che distingue il nostro prodotto dagli altri: è importante raccontarne la “storia”. Perciò nella descrizione diremo qual è la caratteristica più apprezzata, quale potrebbe essere il suo impiego, metteremo in evidenza il valore dell’oggetto in questione ed il risparmio che l’acquirente otterrà comprando da noi.

CHI E’ IL TUO CLIENTE IDEALE?

Capire chi leggerà la descrizione del prodotto è forse la cosa più importante: per vendere occorre, infatti, capire qual è il nostro target, in modo da poterlo approcciare nel modo più idoneo. Utilizzando un linguaggio comprensibile per l’acquirente, questo si sentirà a suo agio e si convincerà più facilmente ad effettuare il suo acquisto con noi.

Lasciamo quindi le caratteristiche tecniche in fondo alla pagina e diamo priorità all’esperienza che il consumatore farà con il nostro prodotto, ai problemi che questo gli risolverà ed ai benefici ad esso correlati.

COSA NON FARE MAI

  • Lasciare le descrizioni incomplete: non bisogna avere paura di dire troppo, anzi, nella descrizione del prodotto possiamo dare sfogo alla nostra capacità di scrittura, cercando di mostrare tutti i suoi aspetti.
  • Non fare la lista della spesa: evitiamo il solito noioso elenco delle caratteristiche dell’oggetto (come ad esempio dei materiali di cui è composto), ma cerchiamo di scrivere una scheda prodotto che sia capace di attrarre e coinvolgere l’utente, utilizzando termini che portino il lettore ad immaginare di toccarlo.
  • Assolutamente no al maiuscolo: nel mondo di internet, è consuetudine ormai evitare di scrivere interi testi in maiuscolo in quanto il messaggio che si vuole trasmettere si percepisce come “urlato”. Meglio dunque optare per il minuscolo, che risulta più cordiale e facile da leggere.
  • Non copiare dal sito concorrente: la descrizione deve essere originale, quindi è assolutamente vietato copiare il testo da un altro sito che vende lo stesso prodotto. Oltre alle motivazioni “tecniche” alla base di questo consiglio (Google penalizza i contenuti copiati), c’è anche una ragione più relazionale: se vogliamo che i consumatori ci scelgano dobbiamo offrirgli qualcosa in più, partendo proprio dalla descrizione del prodotto che sono interessati a comprare.
Chiamaci
059 3167415
 Precedente  Tutti i progetti Successivo