Loading...

Nuovo update per Google Panda

scritto il 10 giugno da Riccardo BassettiIn Blog, SEO/SEM19 commenti

Si vocifera che a breve Google libererà una nuova release di Panda, il suo animale più feroce contro i siti spammosi e stra-ottimizzati che sempre più spesso occupano le SERP, dando poco valore agli ignari utenti che vi cliccano.

Come sempre tanti SEO postano allarmanti avvertimenti sull’arrivo del simpatico animale, garantendo una mannaia su coloro che non premiano i contenuti o che esagerano con link e keywords stuffing.
In linea di massima, però, va sottolineato che dal febbraio 2011, data di rilascio della prima versione di Panda, i siti penalizzati sono stati solamente il 12% del totale, per la maggior parte in USA e UK, cioè 1 sito su 10, che non necessariamente è stato bannato, ma più facilmente ha perso posizioni, costringendo il webmaster ad intervenire in modo da renderlo meno “sottile” (o sarebbe meglio dire più di “spessore”).

Questo significa che Panda… è un orsacchiotto in letargo che non deve far paura?

Secondo noi se un sito viene ottimizzato in maniera giusta, seguendo i consigli che Google stesso ci offre, non si rischia nulla, anzi si possono scalare le SERP e raggiungere le prime posizioni per keywords di valore grazie a piattaforme SEO oriented e contenuti originali e interessanti.

In realtà l’orso famelico continuerà a scagliarsi contro le cosiddette Content Farm, cioè portali e aggregatori che pubblicano contenuti di scarsa qualità al solo scopo di attirare un numero elevato di visite e guadagnare tramite i click sugli annunci Adsense: siti privi di valore da mettere sopra una bella foglia di bamboo!

Condividi:
Chiamaci
059 3167415
 Precedente  Tutti i progetti Successivo