Loading...

Lo shopping nel futuro? mCommerce e App

scritto il 4 dicembre da Andrea MelloniIn Blog, Digital Marketing2 commenti

Che il traffico mobile ha superato quello desktop lo sappiamo da tempo: più del 60% degli accessi avvengono da smartphone o tablet, e l’utilizzo di questi dispositivi si sta diffondendo velocemente anche nelle generazioni più anziane.

Non è un mistero e nemmeno una novità, quindi, che oggi le aziende siano chiamate a curare con impegno la propria presenza online, attraverso strategie improntate a presentare e diffondere nella rete il proprio business, il proprio brand, e ad offrire un’esperienza utente adeguata e stimolante.

Un recente studio eseguito da Dynatrace mostra anche di più.

Intervistando oltre 6.300 utenti maggiorenni distribuiti fra Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania e Australia, Dynatrace ha raccolto dati e informazioni sulle loro abitudini e metodologie di acquisto, con particolare focus sulla predisposizione al mobile commerce.

 

Sempre più mobile..

Con l’esplicativo titolo “Coming Back To The Digital Future” il report introduce un’interessantissimo spaccato dell’utente internet medio e in particolare della generazione dei Millennials (18-34), sempre più abituati allo shopping online e in procinto di preferirlo all’esperienza dei negozi virtuali.

Il 42% degli utenti mobile (e ben il 60% dei Millennials) utilizzerà il proprio smartphone o tablet per lo shopping natalizio di quest’anno, e più di un quarto (27%) userà il dispositivo per fare acquisti quando si trova in un negozio in cerca di regali: confronto dei prezzi, lettura delle recensioni e download di coupon saranno le attività più svolte.

Sempre più esigenti..

Un’eccellente user experience è richiesta da sempre più utenti, che dichiarano di propendere per abbandonare l’acquisto se il sito mobile o l’app presentano problemi di navigazione, bug o lentezza nel caricamento.

Inoltre, considerando che circa un terzo (32%) non è disposto ad offrire al brand una seconda opportunità per ritentare l’acquisto, ne deriva che assicurare prestazioni impeccabili durante la navigazione sul sito mobile o sull’app è fondamentale per non perdere grosse fette di mercato.

Ma non è finita qui: il 51% dei Millennials esprimerà il proprio disappunto attraverso i canali social, rischiando di generare un boomerang di recensioni negative che porterebbero il brand ad avere grossissimi problemi di reputation.

Sempre più App!

Infine, le App sono il canale di gran lunga preferito dalla generazione dei Millennials: il 62% dichiara di utilizzare l’applicazione poiché assicura una migliore esperienza di navigazione. Interazione, notifiche e servizi basati sulla posizione dell’utente, oltre naturalmente ai coupon, sono le tecniche più efficaci e più apprezzate che possono garantire al brand di riscuotere ampi consensi dal proprio target di consumatori.

 

Lo studio mostra quindi come il mobile, nel giro di pochissimi anni, si sia profondamente trasformato da engagement channel a transactional channel, delineando per ogni brand la necessità di integrarlo nelle proprie strategie di comunicazione multi-canale.

La rivoluzione digitale sta cambiando i comportamenti dei consumatori, le loro esigenze e aspettative: offrire eccezionali esperienze nel momento e nel luogo del loro bisogno è la strategia fondamentale per generare business e creare valore attorno alla propria brand identity.

Condividi:
Chiamaci
059 3167415
 Precedente  Tutti i progetti Successivo