Loading...

Come scrivere una pagina “chi siamo” vincente

scritto il 18 maggio da Francesca PetruzziIn Blog, Copywriting17 commenti

E’ opinione diffusa che la pagina “Chi siamo” del sito aziendale sia poco visitata e che quindi non valga la pena di impegnarsi poi troppo nella sua realizzazione.

Ma siamo sicuri sia proprio così?

In realtà, quelle aziende che si prendono l’impegno di verificare analiticamente il traffico del proprio sito spesso hanno una spiacevole sorpresa: il “Chi siamo” è, sempre più di frequente, una delle pagine maggiormente visitate!

La ragione è molto semplice: la pagina in questione è uno degli strumenti che l’utente ha in mano durante il processo di acquisto per conoscere meglio l’azienda da cui si appresta a comprare.

Non importa, infatti, che la tua sia una start up appena costituita oppure una realtà molto grande e conosciuta: non potendo sapere chi c’è dall’altra parte dello schermo (un prosumer, un giornalista, un influencer, ecc), l’unico modo che effettivamente hai di convincere l’utente della tua affidabilità è quello di raccontarti in maniera impeccabile proprio nella pagina “Chi siamo” del tuo sito.

Una volta capito questo, è necessario chiedersi quali siano i contenuti da inserire per fare in modo che la tua pagina risulti accattivante e convincente ed eviti quel fastidioso tasso di abbandono che spesso capita proprio a causa degli scarsi e noiosi testi scritti con l’unico scopo di riempire uno spazio vuoto.

Ma cosa bisogna scrivere nel “Chi siamo” per conquistare l’utente?

  • SII TE STESSO, OSSIA ORIGINALE

Sembra una cosa banale, ma forse questo è il consiglio più difficile da seguire. La maggior parte dei “Chi siamo”, infatti, inizia con il solito “L’azienda nasce nel …”, che ormai ha stancato e che porta il lettore a scappare dal sito che sta visitando!

Stessa cosa vale per l’uso di tutti quegli aggettivi impersonali che spesso vengono usati per descrivere la propria realtà, come per esempio “dinamica”, “giovane”, “professionale”, ecc. E’ opportuno impegnarsi un po’ di più nella descrizione della realtà aziendale, anche perché questa è l’occasione (forse l’unica) di entrare in contatto con un potenziale cliente, raccontargli un po’ di te ed instaurare con lui una relazione.

Prova a raccontare la storia della tua azienda oppure, se è una start up, come è nata l’idea di aprire la tua attività. Insomma, cerca di essere il più autentico possibile e ne sarai ripagato!

  • RACCONTA LA VISION E LA MISSION DELL’AZIENDA

Dopo aver spiegato all’utente da dove arriva l’azienda, è il momento di raccontargli in che direzione sta andando e quali obiettivi abbia. Non è necessario essere prolissi, ma occorre essere esaustivi e focalizzarsi su quello che è il cuore della propria attività aziendale, ossia del cosa si fa e del perché, chiarendo anche le motivazioni ed i valori che vi sono alla base (ad esempio, se un prodotto è innovativo spiegheremo quale problema l’utente potrà risolvere comprandolo e la ragione per cui crediamo che gli cambierà la vita).

  • METTICI LA FACCIA

Nell’intangibile mondo di Internet è facile perdere di vista il lato “umano” ed il rapporto con l’utente rimane distaccato, essendo l’azienda concentrata solo sull’obiettivo di fare business. Nel “Chi siamo”, però, hai la possibilità di “scendere” al livello dei tuoi utenti, di rivelare che dietro al monitor esiste una realtà composta da persone come loro. E’ quindi utile mostrare i volti di chi lavora nell’azienda e cioè di quelle persone che ogni giorno contribuiscono a far crescere il brand e a rendere unico il servizio che offri all’utente. Questo verrà letto come un segno di fiducia nei propri dipendenti e, soprattutto, regalerà un’idea di trasparenza alla tua attività.

  • INDICA LE AZIENDE PARTNER CON CUI COLLABORI

Se lavori con aziende famose (produttori, fornitori, rivenditori, ecc.), perché non scriverlo nel “Chi siamo”? Questo aumenterà immediatamente il grado di fiducia dell’utente, che si sentirà inconsapevolmente più tranquillo e quindi molto più ben disposto verso la tua azienda. Ovviamente, prima di pubblicare i loghi, ricordati di chiedere loro il permesso.

  • NON DIMENTICARTI DELLE RECENSIONI

Il cliente 2.0 è sempre alla ricerca di informazioni e le sue decisioni vengono influenzate dai feedback rilasciati dagli altri utenti: perché non facilitargli la ricerca pubblicando direttamente nel “Chi siamo” le testimonianze e le opinioni dei tuoi consumatori? Questi pareri esterni aiuteranno l’utente a farsi un’idea più precisa del tuo lavoro e lo stimoleranno ad avere fiducia in te fin dalla prima fase di conoscenza.

  • INSERISCI I PROFILI SOCIAL

Al giorno d’oggi quasi tutte le aziende hanno almeno un profilo social, soprattutto se lavorano nel mondo digital, ed è quindi fondamentale che questi canali siano ben visibili anche nella pagina del “Chi siamo”. Stimolare il cliente a mettere mi piace sulla tua pagina Facebook ti aiuterà a mantenere una relazione costante con lui, potendolo tenere aggiornato sulle tue novità e/o offerte.

Condividi:
Chiamaci
059 3167415
 Precedente  Tutti i progetti Successivo