Loading...
07lug

Francesco Colucci alla guida della Rete vendita Top Spender per lanciare il progetto CreareValore

Primi Sui Motori S.p.A., (“PSM” o la “Società”), società leader in Italia nel settore del web e digital marketing e quotata sul segmento AIM, comunica di aver costituito la nuova Business Unit Crearevalore, all’interno della quale confluirà anche la società omonima, appartenente al gruppo Primi Sui Motori, il cui processo di fusione per incorporazione terminerà nei prossimi giorni. Francesco Colucci è diventato Responsabile della Rete vendita Top Spender Crearevalore, con il mandato di guidare la selezione dei nuovi account (il recruiting è attualmente in corso) e la gestione commerciale della rete.

Il nuovo manager ha maturato una lunga e specifica esperienza professionale nell’area commerciale del Digital marketing: dapprima in Seat pagine gialle come Key Account Manager Grandi Clienti e, dal luglio 2011, come Area Manager del segmento Top Spender in Lombardia.
Con il passaggio dell’azienda a Italiaonline ha poi assunto l’incarico di Sales manager large account presso la Concessionaria Digital di Italiaonline. Colucci si è occupato di pianificazione, di project management, di analisi mercato, di definizione delle strategie aziendali e di operations.
Francesco Colucci guiderà una rete di account dedicata ai Top Spender del mercato e definirà le linee guida di marketing strategico di converso con l’a.d. di PSM, Alessandro Reggiani.

Dice Reggiani: «Puntavamo a un profilo alto per la Business Unit Crearevalore, in Colucci abbiamo individuato la persona giusta sia per il suo know how sia per le sue numerose relazioni.
Abbiamo dunque compiuto un altro passo nella direzione indicata dal Piano Industriale della Società. L’obiettivo è quello di potenziare e rendere continuo, sul territorio e nel tempo, il presidio di una clientela più matura. Del resto, già da qualche anno, oltre il 10% del fatturato di PSM viene realizzato da clienti ‘a progetto’. Si tratta sia di piccole aziende che investono con consapevolezza e mezzi in web marketing, sia di medie aziende che investono cifre tra i 10 e i 30 mila euro su base annua. Nessuno a livello nazionale copre questo target. Crearevalore ha l’obiettivo di posizionarsi rapidamente in questo segmento come uno dei principali player»
.

«Sono grato a PSM di avermi offerto una nuova opportunità professionale – ha dichiarato Francesco Colucci – Il progetto Crearevalore mi consente di mettere a frutto in modo strutturato e innovativo una esperienza coltivata in anni di lavoro. L’obiettivo prioritario è quello di costruire da subito una rete di vendita modellata su prodotti altamente tailor made e su un inedito modello di relazione con la clientela: fiduciario, trasparente e di durevole sia sul fronte commerciale che sul terreno della qualità del servizio».

Il Piano Industriale della nuova Business Unit è orientato a offrire un modello di servizio di taglio consulenziale affidato alla rete commerciale che vuole essere pervasiva sull’intero territorio nazionale. La rete, del resto, si farà portatrice delle esperienze e competenze sia dell’ufficio progetti della Società, sia del know how della Crearevalore s.r.l., arrivando così ad offrire soluzioni SEO, Social Network, realizzare siti di ultima generazione, piattaforme e-commerce, lead generation e App.

Scarica il Comunicato Stampa

12mag

Esperimento segreto per Google Chrome

Google Chrome sta testando un modo rivoluzionario di farci utilizzare internet?
E’ quello che mi sono chiesto quando ho scoperto il nuovo esperimento segretissimo in atto da pochi giorni.
Se nella barra degli indirizzi di Chrome scriviamo si aprono una serie di features del browser che possiamo attivare e aiutare gli sviluppatori a testare.

alert Con un alert tipico dei materiali radioattivi veniamo avvisati che

Queste funzioni sperimentali potrebbero essere modificate, essere interrotte o scomparire in qualsiasi momento. Non offriamo assolutamente alcuna garanzia su ciò che potrebbe accadere se attivi uno di questi esperimenti

Dopo la prima pulsione a chiudere tutto, tipica di chi trova “roba che scotta”, la curiosità alimenta il coraggio e inizio a leggere, facendo uscire dal vaso di Pandora le varie flag….

Le impostazioni che possiamo scegliere sono davvero tante e possiamo abilitarle per capirne meglio il funzionamento: dal bottone per attivare o disattivare l’audio di un sito direttamente all’interno della barra degli indirizzi, alla possibilità di limitare il caricamento delle immagini di un sito per velocizzarlo, o di cambiare le varie password automaticamente (facendo scegliere a Chrome la tua nuova password!).

Alcune delle flag sono semplici esercizi di stile fini a se stessi, altre invece sono innovative e sicuramente qualcuna di esse entrerà a far parte dell’uso quotidiano di un browser sempre più performante e “personalizzabile su misura” per le proprie esigenze e abitudini di navigazione.

Provate anche voi qualche nuova flag ricordandovi di aggiornare il browser dopo ogni abilitazione e niente paura… se capite che “l’esperimento non ha funzionato” basta ripristinare lo stato originario e tutto questo sarà stato solamente un vago ricordo. Pillola rossa o pillola blu?

06mag

Partnershisp con il network Green and Hi-Tech Monza Brianza

Crearevalore S.p.A., attiva nel settore digital marketing, specializzata nel Social Media Marketing e parte del Gruppo Primi Sui Motori, quotato sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, comunica di aver stretto un accordo di collaborazione con il Distretto Green and Hi-Tech Monza Brianza.

Crearevalore, web agency fortemente specializzata nella realizzazione di un’ampia gamma di soluzioni tecnologiche in ambito web marketing, ha aderito alla rete di imprese con esperienze e competenze complementari del Distretto Green and High Tech Monza Brianza.
L’Istituzione organizza progetti ed eventi per lo sviluppo di filiera nei settori Energia ed ICT, facendo emergere le sinergie tra Apparato Produttivo e Istituzioni e tra PMI e Imprese Multinazionali.

Crearevalore offrirà servizi di consulenza strategica web marketing.

“Siamo orgogliosi di aver aderito al network, – commenta Mariano Daniele, Amministratore Delegato di Crearevalore S.p.A. – parteciperemo con i nostri servizi ad una rete d’imprese costituita da realtà caratterizzate da un elevato grado di innovazione.
Collaboreremo con la Fondazione Distretto Green and High Tech Monza Brianza fornendo un approccio qualificato e funzionale all’e-business per favorire l’approccio di complementarietà fra le imprese Green e Hi-Tech.”

28ott

Presentato all’Expo Gate il progetto Carni Sostenibili

CreareValore è partner digital di Carni Sostenibili.

Il progetto “Carni Sostenibili” è promosso da Assica, Assocarni e UnaItalia, le principali associazioni di categoria delle tre filiere italiane della carne (bovino, suino e avicolo).

Il progetto ha sviluppato il rapporto “La sostenibilità delle carni in Italia” e ha la sua centralità nel portale www.carnisostenibili.it da noi realizzato.
Il portale, recentemente messo online, ha uno scopo divulgativo, informativo ed educativo sul mondo della carne. Tocca diversi temi, dall’equilibrio fra nutrizione e tutela dell’ambiente, alla sostenibilità delle filiere della Carne, passando per l’economia e la sicurezza alimentare.

Insieme al team di “Carni Sostenibili” abbiamo realizzato grafica e logo, studiato la parte di webdesign e user experience, sviluppato il portale verticale. La nostra collaborazione nel progetto prosegue per tutto il supporto e le attività di comunicazione digitale utili a veicolare nel web e rendere visibili i contenuti di carnisostenibili.it.

l nostro AD Morgan Buggea ha dichiarato:

“Abbiamo lavorato a 4 mani con il Team di ‘Carni Sostenibili’ con grande soddisfazione. Siamo partiti dai valori e dall’identità del progetto per realizzare qualcosa che fosse funzionale agli obiettivi dell’iniziativa. Siamo orgogliosi di poter affiancare Assica, Assocarni e UnaItalia in questo progetto educativo ed informativo”.

La produzione e il consumo di carne possono essere sostenibili? Questa la domanda che ha fatto da traino al progetto, a cui si è tentato di rispondere con il calcolo della “Clessidra ambientale” che dimostra come i cibi col più alto impatto ambientale siano anche quelli consumati in minori quantità.

Il logo di Carni Sostenibili da noi studiato coniuga i valori e gli elementi fondativi del progetto: la clessidra ambientale e i colori della bandiera italiana, a dimostrazione di come il modello di sostenibilità made in Italy possa essere d’esempio per altre realtà.

Qui il video dell’evento.

Puoi seguire il progetto Carni Sostenibili Carni Sostenibili e sulla Carni Sostenibili Facebook.

Chiamaci
059 3167415
 Precedente  Tutti i progetti Successivo